E’ un’azienda di Orvieto, la Ceprini Costruzioni, la societa’ capofila del raggruppamento di imprese chiamato a realizzare il raddoppio della tratta ferroviaria Pistoia-Montecatini Terme, nell’ambito della linea Firenze-Viareggio, per conto di Rete ferroviaria italiana.

I lavori si sviluppano lungo un tracciato di 12 chilometri e vedranno la costruzione di ponti, cavalcavia e viadotti, anche se l’opera piu’ significativa e’ la realizzazione della nuova galleria di Serravalle Pistoiese, un’opera di alta ingegneria realizzata lungo un percorso di 1.670 metri. L’intervento per realizzare il traforo, che vede impegnati circa 55 dipendenti della Ceprini Costruzioni, e’ iniziato e i lavori stanno proseguendo secondo il programma, che prevede il termine dell’intera opera in quattro anni.

Nel corso di un sopralluogo al cantiere con il patron dell’azienda orvietana Franco Ceprini, il direttore territoriale di Firenze di Rfi, l’ingegner Efisio Murgia, ha sottolineato l’attenzione a cui e’ sottoposto l’intero appalto. “E’ il primo cantiere in Italia – ha detto – ad essere completamente monitorato dall’Anac”.