Buone notizie per i lavoratori del Gruppo Novelli. Da Roma, dove oggi si è svolto l’atteso incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico, giungono notizie circa la garanzia della continuità rapporti di lavoro e le prospettive future dell’azienda.

I sindacati di categoria di Fai-Cisl, Flai-Ggil e Uila-Uil, parlano, infatti di “svolta positiva al fine di evitare il probabile fallimento del Gruppo e la perdita di 500 posti di lavoro”. Il CdA e il Ministero, hanno esperito ieri sera l’ultimo tentativo nei confronti dei soci al fine di ottenere la cessione delle quote. Avuta conferma della risposta negativa dalla maggioranza di questi il CdA ha proceduto ad un atto di straordinaria amministrazione, unica via possibile per assicurare la sopravvivenza dell’azienda. Nella giornata di oggi è stata, quindi, realizzata la cessione dell’intera azienda al Gruppo IGreco, garantendo la continuità di tutti i rapporti di lavoro.

“In questo modo – sottolineano le organizzazioni sindacali e le rsu – è stato messo in sicurezza il futuro dell’azienda e l’occupazione connessa. Continueremo a lavorare con il nuovo imprenditore al fine di garantire prospettive di rilancio all’azienda e tutelare il lavoro”.

La nuova società si chiamerà “ALIMENTARI ITALIANI S.R.L” e ha acquisito tutti gli asset aziendali ex Novelli.

Sulla positiva soluzione della vicenda Novelli è intervenuto il vice presidente della giunta regionale, Fabio Paparelli: “siamo soddisfatti e mettiamo a disposizione gli strumenti finanziari dell’area di crisi complessa per dare corpo agli investimenti annunciati e al piano industriale che verrà presentato ai sindacati il prossimo gennaio – ha dichiarato Paparelli – vigileremo – ha aggiunto – sull’attuazione di quanto è stato dichiarato relativamente alla valorizzazione e all’integrità dell’azienda”.