La Prima commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, ha ascoltato, in audizione, il presidente nazionale de ‘I Borghi più belli d’Italia’, Fiorello Primi, ed il presidente umbro, Antonio Luna. Presenti anche sindaci ed amministratori di alcuni comuni di questa regione.

I rappresentanti dell’associazione hanno sottolineato come “i ‘Borghi più belli d’Italia’ nasca per dare maggiore visibilità a piccoli centri turistici del nostro Paese”. “Oggi – è stato spiegato – conta 264 comuni che sono stati certificati e selezionati tra più di 700 richiedenti attraverso 72 parametri. L’Umbria è la Regione maggiormente rappresentata con 25 borghi ammessi, che rappresentano il 27% dei comuni umbri nei quali arriva il 35% dei turisti che visitano questa Regione. Ogni anno – hanno detto Primi e Luna – portiamo avanti almeno una decina di azioni promozionali nel mondo con grandissimi risultati, anche attraverso la collaborazione con il Ministero, l’Enit, le camere di commercio estero, le ambasciate. Questa audizione è la prima occasione per l’associazione, in 15 anni, di essere ascoltata in Regione. Occasione – hanno aggiunto i rappresentanti de I Borghi più belli d’Italia – che si spera possa essere l’avvio di una collaborazione, visto che l’associazione sta promuovendo dei progetti comunitari”.

“L’Umbria – è stato rilevato nel corso dell’incontro – deve ancora definire i propri attrattori per i programmi comunitari 2014-2020 e ci si augura che i piccoli borghi votati al turismo siano tra questi. Oggi – hanno aggiunto – vi presentiamo il progetto Big (borghi italian glamour) Fest in Umbria, un progetto che mette in rete le nostre realtà per promuovere il turismo e creare le condizioni per un armonico sviluppo economico e sociale delle nostre comunità, un prodotto turistico da vendere in forma unitaria”. Infine, su sollecitazione del presidente della commissione, Andrea Smacchi, i rappresentanti dell’associazione hanno spiegato che “sono 9 i comuni aderenti ai Borghi più belli d’Italia con problemi legati al sisma del 24 agosto scorso, a partire da Amatrice e Norcia”.