Incontro operativo, tra rappresentanti dell’Asm di Terni e della Confesercenti regionale, per fare il

punto sulla raccolta differenziata porta a porta e per concordare la collaborazione, focalizzando il servizio verso alcune particolari tipologie di categorie. Vi hanno partecipato il presidente regionale Confesercenti e provinciale, Italo Federici, quello della Federazione Autonoma Italiana Benzinai Confesercenti Umbria, Roberto Proietti Barsanti, oltre agli amministratori dell’Asm, guidati dal Presidente dell’azienda municipalizzata, Carlo Ottone, che ha ritenuto l’incontro “davvero positivo”.

Il Presidente della Confesercenti regionale, Italo Federici, ha rilevato come ci sia la necessità che il servizio di raccolta garantisca efficienza “per degli obiettivi comuni che riguardino il rilancio della città e il suo decoro e che il posizionamento dei contenitori di raccolta avvenga nelle vicinanze dell’esercizio commerciale senza ulteriori aggravi per l’esercente. Un coordinamento particolare – ha aggiunto – dovrà riguardare quegli esercenti che hanno delle peculiarità come gli edicolanti”.

Per il Presidente della Faib Roberto Proietti Barsanti – “gli operatori commerciali che operano nel settore petrolifero, hanno la necessità che la raccolta venga effettuata con regolarità e che i contenitori siano in numero sufficiente”.

Le parti si sono impegnate a mantenere un tavolo operativo che riguarderà l’attività formativa e informativa per tutti i rappresentanti dei settori, affinché le modalità siano il più possibile condivise e capillari.