La Giunta regionale, su iniziativa dell’assessore all’Ambiente Fernanda Cecchini, ha approvato lo schema della manifestazione di interesse per la presentazione di proposte progettuali finalizzate allo sviluppo delle reti infrastrutturali per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica finanziati con risorse pari a circa 360 mila euro. Dei finanziamenti potranno beneficiare, previo invio dell’apposita domanda di adesione che a breve sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria, sia soggetti pubblici che privati, in quanto le risorse a disposizione saranno ripartita in quattro parti: infrastrutture di ricarica pubbliche (40%), impianti di distribuzione carburante (30%), infrastrutture di ricariche private accessibili al pubblico (15%) e infrastrutture di ricariche private (15%).

Non potranno accedere al finanziamento i progetti per le tipologie di ricarica per veicoli a pedalata assistita come, ad esempio, biciclette e velocipedi. Tra i requisiti richiesti rientra la coerenza del progetto con le finalità stabilite e il rispetto delle tempistiche di realizzazione. Inoltre, si terrà conto di alcune priorità, quali la collocazione dell’impianto nelle vicinanze di poli di attrazione, come scuole, università, servizi, e altri luoghi d’interesse, nonché la posizione che occupano sulle strade di maggior importanza o più soggette a traffico.