Sciopero dalle 14 di oggi fino alle 6 di martedì primo marzo, per un totale di 112 ore consecutive, con un presidio permanente della portineria dell’Elettrocarbonium. Lo hanno deciso le segreterie territoriali e regionali Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil insieme ai lavoratori dello stabilimento narnese dopo aver valutato l’attuale fase critica della vertenza e nell’imminenza della riunione per la Conferenza dei Servizi, prevista per domani. La situazione si legge in una nota congiunta, registra da troppi giorni uno stallo insopportabile per i lavoratori. Non resta quindi che mettere in atto questa iniziativa – concludono – volta a riaccendere i riflettori su una vicenda che é molto lontana dalla soluzione prospettata solo pochi mesi fa.