E’ sciopero a oltranza, a partire da oggi, alla Celi Deen Production di Vascigliano di Stroncone.

La protesta è stata indetta dalla Fillea Cgil di Terni a seguito del mancato pagamento delle retribuzioni di ottobre e novembre e più in generale per una gestione aziendale che il sindacato definisce “disastrosa”, caratterizzata da “bugie, approssimazione e impegni disattesi”.

In una lettera inviata all’azienda, la categoria dei lavoratori edili della Cgil denuncia tutte le mancate risposte da parte del management, comprese le richieste d’incontro.

Il sindacato sottolinea, poi, l’assoluta mancanza “anche del più piccolo investimento per garantire l’efficienza della strumentazione necessaria alla produzione, alla salubrità dell’ambiente di lavoro e alla sicurezza/incolumità dei lavoratori fino a giungere alla mancanza dell’acqua potabile”.

Insomma, una situazione di estrema gravità, per la quale la Cgil è arrivata a chiamare in causa anche ditte terze, per le quali i lavoratori della Deen Production hanno prestato opera, chiedendo un pagamento diretto delle spettanze mai percepite dai lavoratori.