Inflazione nuovamente sotto lo zero, a Terni.

E’ quanto rileva il rapporto mensile redatto, per il mese di settembre, dalla commissione comunale di controllo dei prezzi al consumo. I prezzi – secondo la nota – hanno avuto una variazione congiunturale, rispetto al mese precedente, pari a -0,5%, riportando così l’inflazione a -0,1%. Una inversione di tendenza che sarebbe stata determinata dall’ulteriore diminuzione dei prezzi dei carburanti e dal ritorno alla normalità dei prezzi di prodotti e servizi legati alle vacanze e al trasporti passeggeri, che avevano subito un’impennata ad agosto in concomitanza con il periodo di alta stagione.

“Continua ad avere un andamento completamente a se stante la curva dei prezzi dei prodotti alimentari e delle bevande analcoliche. In media i prezzi di questo capitolo di spesa sono cresciuti su base mensile dello 0,5% e del 2% su base tendenziale. Da segnalare anche quest’anno, come per il 2014 ma a differenza degli anni passati, che non si sono registrati particolari rincari nei prezzi del materiale scolastico ma soltanto un lieve aumento del prezzo (circa il +1%) dei libri di testo”.