Sono 47 gli esuberi annunciati ai sindacati dalla dirigenza dell’Ilserv, la piu’ grande ditta esterna dell’Ast di Terni, a causa della perdita di alcuni appalti in essere all’interno dell’acciaieria, in particolare nella linea preparazione nastri.

Ieri pomeriggio si e’ svolto, nella sede di Confindustria, un incontro tra le parti per avviare un percorso che possa comunque portare all’azzeramento di questi esuberi, attraverso il riassorbimento dei lavoratori interessati.

Secondo fonti sindacali per 26 di questi ci sarebbe la disponibilita’ da parte dell’Ast, che internalizzera’ i servizi revocati all’Ilserv, di farsi carico degli stessi lavoratori. Al netto di qualche unita’ di dipendenti che uscira’ volontariamente dall’azienda, i restanti rimarrebbero invece all’interno della stessa Ilserv, nell’ambito di un piano di riorganizzazione aziendale, per essere poi ridistribuiti nei vari appalti per i quali e’ ancora in corso una trattativa commerciale tra la societa’ e l’acciaieria.

Per la prossima settimana è previsto un nuovo incontro per approfondire la questione.