Si è svolto nei giorni scorsi, presso la sede Trofan di Terni, un incontro tra le organizzazioni sindacali di categoria Filctem CGIL, Femca CISL, Uiltec UIL, le R.S.U. ed i vertici dell’azienda. L’argomento in discussione, il percorso che ha portato Treofan Group a riacquisire credibilità e avere risultati positivi.

E’ stato spiegato come nel 2014, avendo riscontrato un problema di vendite, sia stato necessario procedere con fermate di linea che hanno portato ad una perdita di fatturato. Da qui è iniziato un percorso che è passato attraverso il cambiamento dei vertici in Italia, Germania e Messico, una nuova organizzazione di vendite, un nuovo responsabile della divisione Packaging; sono stati ridotti i costi fissi dal magazzino alle materie prime e per tutte le attività lavorative è stato utilizzato il solo personale Treofan.

La riorganizzazione e le strategie messe in campo hanno dato degli ottimi frutti. Infatti, i primi quattro mesi del 2015 equivalgono il risultato di tutto l’anno precedente e con la ripresa costante della produzione nella linea tedesca TG1 si potrebbero raddoppiare i volumi del 2014.

Il budget ordini del gruppo ha avuto un incremento del 20%, questo grazie soprattutto all’apporto di Treofan Italy.

Terni, con il cambio di management e in particolare con il ritorno di Luigi Martinese (A.D. Treofan Italy), ha saputo intercettare le necessità del gruppo in difficoltà in altre aree europee producendo molte delle specialities e questa continua risposta ha portato al raggiungimento di ottimi risultati sia in termini qualitativi che di profitto.

“La forte risposta dei lavoratori – afferma David Lulli, della Filctem Cgil di Terni – ha portato al raggiungimento di obiettivi con standard altissimi che hanno fatto anche ricredere il management tedesco, giungendo alla creazione di prodotti di importante valore aggiunto per il gruppo. La strada da percorrere – prosegue – è ancora lunga, ad Ottobre è prevista la partenza della nuova linea tedesca (con un investimento da 35 milioni di euro), ma grazie ai risultati ottenuti, alla ripresa del mercato del laccato e alla profittabilità del sito, Treofan Terni può rappresentare uno snodo fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi prefissi e giocarsi a pieno questa ambiziosa sfida”.