La Regione Umbria torna ad investire sull’impiantistica sportiva pubblica con un bando di finanziamento di 900mila euro destinato agli Enti locali”. Ad annunciarlo è l’assessore regionale allo Sport Fabio Paparelli che sottolinea come “le progettualità oggetto della domanda di contributo dovranno riguardare i lavori di manutenzione straordinaria e messa a norma di impianti sportivi di proprietà pubblica. In particolare – spiega – sarà data priorità al tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche, all’adeguamento ai fini dell’agibilità e della sicurezza, ai lavori di manutenzione straordinaria di impianti sede di centro federale nazionale o destinati allo svolgimento di campionati italiani, europei o mondiali”. Saranno ritenute ammissibili soltanto le domande in cui è prevista una quota di cofinanziamento per un importo non inferiore al 50% del costo dell’opera. Il contributo regionale non potrà, in ogni caso, superare i 100mila euro. Le domande di contributo dovranno essere presentate esclusivamente on line tramite il sistema informatizzato TraMA – Sezione Bandi.