Brunello Cucinelli è stato confermato alla Presidenza del Teatro Stabile dell’Umbria fino al 2024.

Lo ha deciso l’assemblea dei soci del TSU, composta dai rappresentanti della Regione dell’Umbria, dei Comuni di Perugia, Terni, Foligno, Gubbio, Narni, Spoleto, nonché dalla Fondazione Brunello Cucinelli. Nel corso della seduta è stato anche annunciato l’ingresso come socio sostenitore dell’Università degli Studi di Perugia.

Sottolineando l’ottimo lavoro svolto dal direttore Nino Marino, sono state espresse valutazioni positive sui risultati raggiunti, sia relativamente alla gestione economica che alle scelte artistiche operate che hanno posto lo Stabile umbro all’attenzione del mondo teatrale italiano e internazionale.

Con grande soddisfazione l’Assemblea ha deliberato il rinnovo del mandato per altri tre anni, ovvero fino al 2024, del Presidente Brunello Cucinelli e nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione composto da Roberto Rosati Vicepresidente, Anna Amati, Elmo Mannarino, Alessandro Tinterri e dal Rettore dell’Università degli Studi Maurizio Oliviero.

Sono stati inoltre eletti i membri del Collegio dei Revisori dei Conti: Lorena Marcugini Presidente, Maurizio Paparelli, Eugenio Lepri.