Sono oltre 2.500 le firme raccolte ad Amelia nell’ambito di una petizione indirizzata al ministro dei Beni e delle attività culturali, Dario Franceschini, affinché il dicastero eserciti il diritto di prelazione sulla vendita all’asta del Teatro Sociale. Anche con questo obiettivo si è costituita nei giorni scorsi l’associazione ‘Amici del Teatro-Amelia’.

“Visto il successo dell’iniziativa – dice in una nota la presidente, Mara Quadraccia, in merito alla petizione – gli organizzatori hanno deciso di costituirsi in associazione, con il più ampio intento di unire le forze e sostenere le iniziative culturali rivolte al teatro nell’ambito del territorio amerino”.

Sempre la Quadraccia sottolinea poi che “i fondatori dell’associazione appartengono a mondi professionali diversi, da quello teatrale a quello cinematografico, da quello pubblicitario a quello musicale, internazionale, legale e del terzo settore”.

“Il teatro – afferma ancora la Quadraccia – è una ricchezza culturale e sociale per le persone di ogni età, dai bambini agli adulti. Per questo l’associazione vuole avere una particolare attenzione per le scuole e per la formazione dei giovani”. La presidente ha anche annunciato che è in corso la campagna associativa e che presto inizieranno le prime attività, per il momento online e poi in presenza.

“Molti sono i progetti allo studio, anche in sinergia con altre associazioni del settore” informa la presidente. “Tra gli obiettivi – conclude – c’è sicuramente quello di incentivare l’attività teatrale, non solo come necessaria occasione di crescita per tutti, ma anche per incrementare l’offerta turistico/culturale della città di Amelia e del territorio amerino”.