“Grazie alle tante persone che, nonostante l’emergenza pandemia, hanno partecipato al nostro Premio letterario nazionale. La paura del contagio non ha inciso né sulla presenza né sull’impegno letterario dei partecipanti, che hanno voluto consegnare opere originali con un ricco contenuto culturale che la giuria ha apprezzato”.

Il presidente della Pro Loco Terni, Bruno Minelli, ha messo in campo ogni strumento della tecnologia per far si che gli amanti della scrittura partecipassero al concorso e che la ventesima edizione del Premio Logo d’Oro 2020 potesse svolgersi regolarmente.

Alle sezioni abituali, poesia e racconti in lingua e in vernacolo, libri di poesie, narrativa e saggistica, ne è stata aggiunta una nuova dedicata a poesie e racconti sul tema Covid 19.

“Ci è sembrato opportuno inserirla, visto il triste momento e la sua prosecuzione senza possibilità di vederne la fine – dice Minelli. Purtroppo in questa edizione, per evitare assembramenti, abbiamo evitato di coinvolgere le scuole d’infanzia, le primarie e secondarie di primo e secondo grado”.

Ecco i primi classificati delle varie sezioni:

Rita Ambrogi, Giammario Spagnoli, Stefano Gargini, Cinzia Fioroni, Antonia Zazzeroni, Maria Giuseppina Agostinelli, Claudio Ratini, Luca Menestò, Vilma Lomoro, Marisa Matteucci, Daniela Ghione, Emanuela Ruffinelli, Marianna Morabito, Marco Tesei, Andreina Cresta, Romeo Ceccangeli, Ercole Mattioli, Manuela Scimi, Paolo Chiappavento, Lorenza Bianconi, Enzo Simula, Giacomo Pellicanò, Armando Rossini, Fiorella Soldà e Jacopo Bocceri.