Ad Acquasparta torna visitabile al pubblico il palazzo del principe Cesi, fondatore dell’Accademia dei Lincei, prima accademia scientifica della storia. Il Comune ha infatti riaperto – tutti i fine settimana, compreso quello di Ferragosto, e per altre occasioni feriali – sia lo stesso immobile rinascimentale che il giardino del XVI secolo, con la possibilità di audioguide scaricando la app in lingua inglese e italiana.

“La riapertura di palazzo Cesi – dicono il sindaco di Acquasparta, Giovanni Montani, e l’assessore alla Cultura, Guido Morichetti – rappresenta per tutti noi un atto di speranza in un periodo tra i più difficili della storia umana, dove tutto ci chiede di chiudere e di separare”.

L’amministrazione sottolinea l’impegno dell’associazione culturale Acqua che si è resa disponibile a gestire il bene monumentale in modalità provvisoria e quello di tutti i volontari e le associazioni che hanno già dato la disponibilità a collaborare per la riapertura e il riutilizzo del bene, compresa la Pro loco che ha già messo a disposizione le ‘guide’ per la visita conoscitiva al borgo e al palazzo.