A 2 mila anni esatti dalla morte, avvenuta il 10 ottobre 19 dopo Cristo, Amelia celebra con una mostra-installazione Germanico Cesare.

Fino al 31 gennaio l’unica statua bronzea del generale romano giunta fino ad oggi, esposta al museo archeologico amerino, verrà presentata in un contesto teatrale, attraverso una sequenza di installazioni digitali, i successi ed infine la sua morte, avvenuta al culmine della sua carriera politica e della sua popolarità. Affrontando inoltre anche i temi riguardanti le relazioni all’interno della famiglia Giulio-Claudia.

L’ allestimento, intitolato ‘Germanico Cesare a un passo dall’impero’, conclude un anno dedicato alla figura di Nerone Claudio Druso, Germanico appunto, e al suo mondo.

Ad organizzarlo Comune di Amelia, Comitato nazionale per le celebrazioni della morte di Germanico Cesare e Regione Umbria, con la collaborazione della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio, con il sostegno e il contributo del ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo e della Fondazione Carit.