Ammonta ad oltre 588mila euro il finanziamento a fondo perduto concesso dal Gal del Trasimeno-Orvietano per Villa Paolina a Porano. Ne dà l’annuncio l’amministrazione comunale che sottolinea come il progetto di recupero sia inserito fra i punti strategici del programma amministrativo. I finanziamenti, spiega una nota del Comune, sono finalizzati alla riqualificazione, valorizzazione e tutela di Villa Paolina quale attrattiva di tipo rurale dal punto di vista sociale, turistico e culturale e al progetto di ristrutturazione del locale che ospiterà la sede dell’Ecomuseo e dei laboratori didattici collegati alla biblioteca comunale.

Le risorse del Gal, sottolinea ancora il Comune, si sposano con il finanziamento precedentemente ottenuto con fondi provenienti dalla Legge di Stabilità – area sanità – nel quadro della Strategia dell’Area Interna Sud-Ovest dell’Orvietano relativo alla creazione di un centro di Ippoterapia a Villa Paolina a servizio dei 19 Comuni che formano l’Area Interna. Il progetto è strutturato in tre interventi distinti ma complementari e che riguarderanno il Parco, l’edificio ex Limonaia e la ex casa del custode.