Artisti ternani e narnesi di nuovo in trasferta a Mira di Venezia grazie a “Centro” – presenze d’arte contemporanea, una serie di mostre per favorire l’incontro fra artisti.

Un punto d’incontro fra linguaggi e sensibilità diverse lungo un percorso che si snoda dal Tirreno all’Adriatico. Un calendario che si allarga con nuovi appuntamenti e altre esposizioni.

Fino al 13 luglio l’esposizione, inaugurata sabato scorso dal sindaco di Mira, è ospitata nella Galleria Artpavilion 189 grazie alla mostra scambio organizzata in occasione della biennale dall’associazione Minerva-minervAArte di Narni e dall’associazione Forma & Colore.

I curatori della mostra, patrocinata dai Comuni di Mira e Narni, sono Mariacristina Angeli e Mauro Priori.

In mostra le opere di dieci artisti di quattro regioni dell’Italia centrale: Ugo Antinori, Lauretta Barcaroli, Alfredo Celli, Giò Coppola, Massimo De Angelis (Demas), Espressione Ceramica di Simona Marzio e Sergio Meloni, Claudio Michetti, Luigi Moriggi, Mauro Pulcinella, Luigi Riccioni.

L’iniziativa nasce da una collaborazione consolidata.

“Per tre volte artisti veneti sono stati presenti a Narni in occasione della mostra Tracce e della Corsa all’Anello e questa è la terza volta che noi andiamo in trasferta a Mira” dice la presidente di Minerva, Mariacristina Angeli.

“Centro” farà tappa in Abruzzo in autunno e nelle Marche a primavera 2020.