A 42 anni di distanza dalla prima e ultima pubblicazione, il sito archeologico di Carsulae torna al centro di una monografia che, partendo dalle scoperte dell’archeologo Umberto Ciotti, permette di tracciare un quadro completo di quanto riaffiorato dagli scavi romani. ‘Carsulae I – Gli scavi di Umberto Ciotti’ è il titolo del primo dei due volumi – finanziati dalla Fondazione Carit – presentato al Circolo ‘Il Drago’.

Presenti il presidente della Fondazione Carit, Luigi Carlini, la soprintendente Archeologia, Belle arti e Paesaggio dell’Umbria, Marica Mercalli, ed il sindaco di Terni, Leonardo Latini.

Il volume comprende la descrizione delle campagne di scavo condotte a Carsulae sotto la direzione di Ciotti, utilizzando il materiale da lui raccolto ed elaborato, ma mai diffuso e pubblicato, messo a disposizione dall’Accademia Etrusca di Cortona.