In preparazione al Natale, l’Istess e la Proloco, in collaborazione con il Museo diocesano e il patrocinio dell’assessorato alla cultura del Comune di Terni, hanno promosso – fino al 19 dicembre prossimo, presso il Museo diocesano di Terni – la rassegna d’arte “Incontri natalizi 2017”, collettiva di pittura, scultura, grafica, fotografia, poesia, presepi e una sezione di filatelica e cartoline natalizie, con eventi culturali dedicati alla solidarietà e pace nel mondo. L’iniziativa, che vede la partecipazione di oltre 60 artisti umbri, unisce arte, cultura e mondialità nel segno del dialogo, delle tradizioni popolari locali, dall’arte visiva, originale e creativa. A questo si aggiunge la solidarietà con l’incontro tra le associazioni che si occupano a vario livello di volontariato.

All’inaugurazione è intervenuto il vescovo Piemontese che ha visitato la mostra, esprimendo il proprio apprezzamento per le opere esposte e per il messaggio di solidarietà e fraternità degli artisti che da oltre trenta anni partecipano e si ritrovano per il tradizionale incontro artistico del Natale.

Tra le iniziative da segnalare “Signore dacci oggi il nostro pane”, raccolta di ricette popolari a base di pane e non solo, realizzata dai volontari del Centro Missionario diocesano con l’intento di sensibilizzare sul grande problema della fame nel mondo. Tra gli eventi culturali l’13 dicembre alle ore 16.30 è in programma la conferenza: “Con la nascita di Gesù la rivoluzione sociale e culturale nel mondo dell’impero romano” a cura di Armando Rossini, e alle 17.30 “Il significato del Natale nel mondo di oggi” a cura di mons. Gianni Colasanti. Il 14 dicembre alle ore 16.30 la conferenza “L’economia della solidarietà” a cura di Cristina Montesi, docente di Economia – Università degli studi di Perugia sede di Terni. Il 15 dicembre il recital di poesie in mostra, di quelle partecipanti al “Logo d’oro città di Terni” e di quelle natalizie di ieri e di oggi.

Come ogni anno, sarà possibile scegliere l’opera preferita da parte del pubblico con il voto del “Premio Simpatia” del pubblico da assegnare all’opera più originale e simpatica delle diverse categorie.

La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dalle 16.30 alle 19.30.