Nuovi ritrovamenti di reperti a Parrano,  nella zona di Soriano,  sempre grazie ad un privato cittadino che accortosi di un piccolo smottamento ha scoperto due vasi che affioravano dalla terra. Il caso ha voluto che ha fare questa scoperta sia stato il figlio di un operaio che circa 20 anni, fa mentre faceva un piccolo scavo, trovò i reperti di  un’intera tomba etrusca poi restaurati dalla Soprintendenza dell’Umbria ed esposti in parte al Museo di Orvieto e in parte alo Centro Documentazione Territoriale di Parrano. L’uomo che ha fatto il ritrovamento ha chiamato subito il Comune e ha consegnato i vasi al sindaco alla presenza del Comandante dei Vigili Urbani e dei Carabinieri di Fabro.
Ovviamente il primo cittadino ha provveduto a recintare immediatamente l’area che è stata poi  visitata in serata dai Carabinieri del nucleo speciale Beni Culturali di Perugia e dai rappresentanti della Soprintendenza.
Il sindaco Filippetti ha voluto sottolineare il grande senso civico del cittadino che in presenza di un ritrovamento che si annuncia di grande valore si è subito rivolto alle Istituzioni Preposte, così come fece suo padre oltre 20 anni fa.Nelle prossime settimane la Soprintendenza deciderà come procedere. Il Comune auspica un impegno per far si che questo evento venga approfondito e sviluppato.