Con lo spettacolo “Roma de ‘na vorta” degli Stornellatori romani, in programma domani, mercoledì 6 luglio, alle 21,30, in piazza Duomo, s’inaugura la nuova edizione di “Sangemini Classic”, festival di arti organizzato e diretto da Virna Liurni. Dedicato quest’anno a papa Francesco, il “Sangemini Classic” si svolgerà fino al 29 luglio con un programma particolarmente nutrito e articolato di concerti musicali, pittura, architettura e fotografia.

Nel dettaglio sono quattro gli spettacoli previsti al museo dell’opera di Guido Calori tutti con inizio alle 21,30: venerdì 15 luglio il polistrumentista Oscar Bonelli, accompagnato al pianoforte da Virna Liurni, proporrà “Canto energetico e spiritualità del suono. La musica che guarisce”; martedì 19 luglio sarà la volta di “Una lauda per frate Francesco” di Ramberto Ciammarughi, con Eugenio Allegri voce recitante e lo stesso Ciammarughi al pianoforte; martedì 26 luglio anteprima dell’evento multisensoriale “Ascolta! L’amore non tace” ideato dall’attore e autore Stefano De Majo con intermezzi musicali di Lorenzo D’Amario e momenti coreografici di Sarah Castellani; venerdì 29 luglio, infine, “Italian percussion”, ritmi dal mondo proposti dai percussionisti Giacomo Sebastianelli, Samuele Basilari, Gianni Gabellini. Domenica 17 luglio, invece, alla sala culturale della Stazione di Posta, a partire dalle ore 9, “Lezione di fotografia” a cura di Francesco Biganzoli con “Cenni di trucco cinematografico” di Alessandra Benvenuti. Sempre alla Stazione di Posta venerdì 22 luglio, alle ore 21,30, serata di beneficenza pro Lav e arte con l’inaugurazione della mostra di pittura e incontro-lectio “Bestiario, gli animali nella pittura”, a cura di Claudio Marcantoni con la collaborazione di Fabrizio Campili. Saranno esposte opere di Damiano, Sutherland, Trebbiani, Ciarrocchi, Baratella, Manfredi. Nella stessa data e allo stesso orario si parlerà anche dell’architetto Ludovico degli Uberti nella conferenza “Architettura e paesaggio. L’architettura come disciplina di umiltà quasi francescana” con Filippo degli Uberti, Marco Ancora, Cornelia Bujin Sarcinelli. Parallelamente non mancheranno, come al solito, i corsi di aggiornamento rivolti espressamente ai musicisti tenuti da Annibale Rebaudengo (didattica – 9 e 10 luglio), Pier Narciso Masi (perfezionamento solistico di pianoforte e musica da camera – 19 e 20 luglio), Virna Liurni e Ramberto Ciammarughi (laboratori di jazz, voce, ritmo e sperimentazione – dal 17 al 19 luglio), Giacomo Sebastianelli (batteria e percussioni).