Procedono i lavori di scavo e messa in sicurezza della Tomba Etrusca rinvenuta a Città della Pieve in località San Donnino. Sul sito è costante la presenza di personale tecnico della Soprintendenza archeologia. Entro la prossima settimana è prevista l’estrazione delle urne e dei sarcofagi con relativo trasferimento (previo intervento conservativo sul posto) nel museo civico di Santa Maria dei Servi. Attualmente sono in corso i lavori di scavo del dròmos di accesso, un corridoio profondo dodici metri, operazione preliminare all’apertura della tomba attraverso la porta costituita da due ante di travertino. Lo scavo procede a colpi di piccone per garantire una corretta lettura della stratigrafia. Data la conformazione del terreno e gli indizi rilevati, non si esclude la presenza di altre sepolture. Una conferma potrebbe venire dai risultati delle rilevazioni attuate con georadar.

Il sindaco di Città della Pieve Fausto Scricciolo ha espresso “un sentito ringraziamento a quanti stanno operando sullo scavo, dalla Soprintendenza ai volontari archeologi che stanno operando sul posto grazie al coinvolgimento nel progetto “beni comuni”, ai volontari della Protezione Civile che hanno allestito un presidio sul posto, alle forze dell’ordine che costantemente presidiano il sito archeologico”.