Pinocchio sbarca a Terni, ma nella rivisitazione della favola il celebre personaggio di Collodi gioca con i moderni videogames e strizza l’occhio pure ai social-network. Sarà l’antica arte dei burattini a presentare Pinocchio in chiave moderna con uno spettacolo che ha già fatto il giro dell’Italia e che è per la prima volta a Terni. I burattini, di grandi dimensioni, sono in legno e tutti dipinti a mano, delle vere e proprie opere d’arte realizzate da un anziano artigiano torinese. Le musiche dello spettacolo, tutte originali, sono composte da Giuliano Ciabatta in arte “Paco”, musicista e compositore. A mettere in scena la rappresentazione “Pinocchio le avventure di un sognatore” – un’ora e 15 minuti la durata – è la compagnia del “Teatro Umbro dei burattini” diretta da Andrea Bertinelli e Vioris Sciolan. L’evento, patrocinato dal Comune di Terni, si terrà al teatro Secci sabato 3 e domenica 4 ottobre con due repliche giornaliere alle ore 16 e alle ore 18.