Avviati oggi, dall’Isuc, l’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea, i ‘Laboratori della memoria’ nei luoghi della regione teatro di eventi significativi della storia del Novecento.

“Si tratta – spiegano gli organizzatori – di una una iniziativa finalizzata a fare Educazione alla cittadinanza attraverso la storia”.

I laboratori si concluderanno alla fine di maggio.

Il tema previsto dalla decima edizione dell’iniziativa è la Seconda guerra mondiale. Riflettere sui diritti negati e su quelli oggi sanciti dai trattati internazionali è il filo rosso che lega i laboratori, rivolti agli studenti delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado e delle quinte delle scuole secondarie di secondo grado. Grazie all’osservazione dei luoghi, alla lettura di brevi testi, documenti dell’epoca e foto storiche, gli studenti potranno rileggere la storia del Novecento attraverso la rete concentrazionaria fascista attiva in Umbria durante il secondo conflitto mondiale.