Si è concluso poco dopo le 22:30 di ieri sera, l’intervento di ricerca di un settantenne di nazionalità tedesca disperso in una zona molto impervia del sentiero Francescano tra Assisi e Spello.
Intorno alle 20:00, con l’imbrunire, l’escursionista – dopo che nel pomeriggio di aveva iniziato il cammino con la prima tappa Assisi Foligno – ha richiesto aiuto poiché aveva perso l’orientamento, ma durante la chiamata il suo telefono si spengeva.
Immediatamente venivano allertate le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) provenienti da Perugia e Foligno che provvedevano a raggiungere la zona. Grazie all’ausilio della tecnologia cartografica e di geolocalizzazione del Soccorso Alpino e Speleologico e la specifica conoscenza del territorio da parte dei tecnici, operatori e sanitari del SASU, l’uomo veniva ritrovato alle 22:00 fuori sentiero e in area molto impervia. Una volta visitato da parte dei sanitari del SASU, che lo hanno trovato in buone condizioni, l’escursionista veniva riaccompagnato al luogo dove era previsto che alloggiasse.