Ha raccontato agli agenti che lo hanno rintracciato che doveva raggiungere una sua amica nella stazione di Roma. È finita, così, nella stazione di Terni, la breve “fuga” di un minore, allontanatosi alcune ore prima da Perugia.

La Polizia Ferroviaria di Terni, su descrizione dei colleghi della Questura Perugina, dove i genitori del ragazzo avevano sporto denuncia di scomparsa, lo ha individuato sul marciapiede della stazione, in attesa del treno diretto nella capitale.

Dopo alcune domande è apparso subito chiaro che si trattava dello stesso ragazzino segnalato, quindi lo hanno accompagnato in ufficio e insieme atteso i genitori ai quali è stato riaffidato.

Nei giorni precedenti il personale della Polfer di Terni ha rinvenuto all’esterno della stazione, una e-bike apparentemente abbandonata. Il valore dell’oggetto, circa 4.000 euro, e lo stato di abbandono in cui versava, ha indotto gli Agenti ad approfondire il controllo e ad accertare che era stata rubata. L’e-bike è stata riconsegnata al legittimo proprietario mentre sono al vaglio della Polfer le immagini delle telecamere di videosorveglianza per l’identificazione dei responsabili.