La Polizia di Città di Castello ha posto egli arresti domiciliari un cittadino italiano di 69 anni per tentata violenza sessuale e lesioni aggravate.
I FATTI – Una donna, mentre stava passeggiando da sola a Città di Castello lungo il percorso fluviale del Tevere, è stata improvvisamente aggredita da un uomo a lei sconosciuto il quale l’ha buttata a terra e ha tentato di violentarla. La donna è riuscita a liberarsi dalla presa dell’uomo e a sfuggirgli, pur venendo inseguita, e solo le grida di aiuto ed il provvidenziale incontro con una coppia di turisti stranieri ha impedito che l’azione venisse portata ad ulteriori conseguenze, facendo desistere l’aggressore dall’intento, dandosi così alla fuga. L’ attività d’indagine svolta dagli Agenti della Polizia di Stato con il coordinamento dell’Autorità Giudiziaria, ha portato all’ individuazione del 69enne e ad arrestarlo.

ACCUSA UNA BIMBA DI AVER ROTTO UN GIOCATTOLO ALLA FIGLIA, SPUTA ALLA NONNA E AGGREDISCE UN UOMO