(ANSA) – TERNI, 13 AGO – Sospesi dalla direzione dell’Usl Umbria 2, a partire dal 16 agosto, sette infermieri e operatori socio-sanitari per non essersi vaccinati contro il Covid. Lo ha appreso l’ANSA dalla stessa Azienda sanitaria. Il provvedimento riguarda personale sanitario che opera nelle strutture del territorio. La sospensione è stata adottata per la violazione dell’articolo 4 del decreto legge numero 44 del 2021, cioè per l’inosservanza dell’obbligo vaccinale per il personale sanitario. Si tratta una prima scrematura operata dall’Usl Umbria 2. Altre posizioni di personale non vaccinato sono infatti ancora al vaglio dell’Azienda sanitaria. (ANSA).