“Valorizzazione e valutazione del ruolo e del compito deontologicamente chiamato a svolgere il giornalista e disegnare allo stesso tempo un nuovo Ordine capace di ascoltare le esigenze della categoria per porsi al suo servizio indicando prospettive e nuovi percorsi con la volontà di aprirsi all’esterno” sono i punti centrali del programma di Ordine amico, raggruppamento di giornalisti nato in vista delle elezioni per il rinnovo dell’organismo di categoria previste a ottobre. Gli obiettivi – spiegano i promotori dell’iniziativa – sono “frutto di un lungo confronto tra iscritti all’Ordine che hanno sentito l’urgenza di un sostanziale cambiamento di rotta.

Al punto che al di là delle candidature che devono essere presentate singolarmente, si sentono, vogliono essere squadra e opereranno da squadra”.

Nella pagina Facebook ‘Ordine Amico’ (facebook.com/ordineamico2021) e sul sito www.ordineamico.it/il-nostro-programma/ “vengono raccolte anche opinioni, osservazioni, suggerimenti”.

“Nei prossimi giorni gli obiettivi che si pone Ordine amico – annunciano ancora i promotori dell’iniziativa – verranno presentati in un incontro pubblico aperto a tutti”.

“Il concetto di visione inteso come opportunità di disegnare un nuovo Ordine – si legge tra l’altro nel programma – significa, a nostro avviso, indicare prospettive rendendosi disponibili a essere interlocutori e parte della comunità.

L’obiettivo deve essere raggiunto organizzando incontri, creando contatti con le associazioni, gli enti, mettendosi a disposizione del territorio, a partire dalla scuola, fino alle realtà culturali, economiche, sportive. Per fare questo è necessario coinvolgere gli iscritti e incentivarli a farsi espressione delle competenze e peculiarità personali che hanno, invitandoli a essere loro stessi promotori di iniziative”.