Avrebbe osservato, seguito e poi aggredito un minorenne, molestandolo sessualmente, all’uscita di un centro commerciale della zona di Corciano, un uomo che è stato poco dopo rintracciato dalla polizia e arrestato per violenza sessuale.

Si tratta di un cittadino albanese di 29 anni che si trovava nel centro commerciale insieme ai suoi due figli minorenni e al cognato, dai quali si sarebbe allontanato per attendere la sua vittima all’uscita.

A chiamare la sala operativa della questura di Perugia è stato il padre del giovane molestato. Il minorenne, una volta pagati i propri acquisti e raggiunto il motorino, sarebbe stato avvicinato dall’uomo con la scusa della richiesta di un’informazione e poi aggredito.

Il ragazzo è riuscito a distrarlo facendogli volgere lo sguardo altrove, riuscendo così a fuggire e a tornare a casa, dove ha raccontato l’accaduto al padre.

Gli agenti delle Volanti hanno trovato l’uomo ancora all’interno del parcheggio del centro commerciale. Dalle immagini del sistema di videosorveglianza – sempre secondo quanto riferisce la questura – è emersa “con assoluta certezza tutta l’esatta dinamica dell’attività criminale”.

L’uomo, già indagato in passato per fatti analoghi ai danni di altri due minorenni, è stato arrestato e condotto nel carcere di Capanne. L’arresto è stato convalidato e nei confronti del ventinovenne è stata disposta la custodia cautelare.