Si chiama “Effetto Terra: pianta il seme della sostenibilità” ed è la nuova iniziativa promossa dalla Croce Rossa Italiana, lanciata in occasione della Giornata Mondiale per l’Ambiente 2021. Da tempo in prima linea per preparare le comunità mondiali ai crescenti rischi collegati all’innalzamento delle temperature, la Croce Rossa sta portando avanti il progetto con il coinvolgimento dei volontari. Fino al 31 luglio infatti tutti i Comitati CRI avranno a disposizione semi e piantine da frutto che saranno piantati nei vari territori per far crescere la sostenibilità.

Ad Amelia non poteva mancare una tappa alla Comunità Incontro Onlus, dove la natura e l’ambiente giocano un ruolo determinante nell’ambito del percorso terapeutico.

La struttura ha accolto con entusiasmo l’iniziativa e insieme ai volontari del Comitato CRI di Avigliano Umbro, le ragazze in percorso ospiti del centro femminile, hanno piantato negli orti di Molino Silla alcuni semi di verdure e piante da frutto: un semplice gesto dal grande valore in termini di impatto ambientale, se si considera che ogni pianta – una volta giunta a maturità – sarà in grado di assorbire, in media, tra i 10 e i 20 chilogrammi di CO2 all’anno.

L’iniziativa rientra in una lunga serie di attività che la Comunità Incontro svolge in sinergia con il comitato CRI di Avigliano, che vedono coinvolti sul territorio amerino volontari, staff multidisciplinare e ragazzi in percorso in progetti di prevenzione contro le dipendenze.

A Molino Silla, la cura del creato rappresenta un messaggio di riscatto e di forza, nel nome della condivisione e del bene comune. Ora grazie ad “Effetto Terra” a Molino Silla ci sarà un motivo in più per prendersene cura: a difesa della salute ambientale, della sostenibilità e dei valori universali che da sempre caratterizzano l’operato della Croce Rossa Italiana.