Anche la questura di Terni ha voluto ricordare oggi il 29/o anniversario della strage di via d’Amelio, a Palermo, in cui morirono il magistrato Paolo Borsellino e la sua scorta.

Il questore Bruno Failla, insieme alla dirigente della sezione polizia stradale Luciana Giorgi, ha deposto dei fiori al parco di viale Trento, intitolato a Emanuela Loi, agente di scorta di Borsellino morta anche lei nell’attentato, medaglia d’oro al valor civile.

Con loro c’erano anche i rappresentanti dell’Associazione nazionale polizia di Stato Anps Terni e delle associazioni Libera Umbria e Myricae.

L’intitolazione del parco della prima periferia della città alla Loi – prima donna a far parte di una scorta e anche prima donna della polizia di Stato a cadere in servizio – risale al dicembre 2019.