Alla luce dei dati sui contagi riferiti a ieri, sabato 17 luglio, continua in maniera rilevante la risalita dei nuovi positivi in Umbria. Sono 67 le persone risultate positive su 1484 tamponi molecolari e 2853 test antigenici effettuati, nessun guarito, un ricovero in più in degenza ordinaria mentre rimangono invariati i posti occupati in terapia intensiva, con un solo degente.  “Il dato più significativo – sottolinea il Commissario Covid Massimo D’Angelo – è che 46 nuovi casi su 67 sono persone non vaccinate. Allo stesso modo, tra i 21 nuovi positivi che presentano una sintomatologia lieve, 16 non sono vaccinati. I dati ribadiscono inequivocabilmente quanto sia importante sottoporsi a vaccinazione, per proteggere se stessi e gli altri. L’analisi dei dati nazionali evidenzia inoltre che nei soggetti che contraggono il virus e sono vaccinati con ciclo completo, il rischio di ospedalizzazione si riduce in maniera drastica rispetto ai soggetti contagiati e non vaccinati. Faccio pertanto un appello a tutti gli umbri che ancora non lo abbiamo fatto, di aderire alla vaccinazione, anche per evitare di ritornare in situazioni di forti limitazioni della vita sociale e di grande stress del sistema sanitario ospedaliero e territoriale”.