Questa mattina, alle prime luci dell’alba, a Scilla, Sinopoli, Sant’Eufemia d’Aspromonte e nelle Province di Messina, Milano, Roma e Terni, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, a conclusione di indagini coordinate dalla Dda della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, nell’ambito dell’operazione denominata “Lampetra”, hanno dato esecuzione ad una misura cautelare personale nei confronti di 19 persone (15 finite in carcere e 4 ai domiciliari), emessa dal Tribunale – sezione gip del capoluogo calabrese, ritenute responsabili – in particolare – di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata alla produzione e al traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e tentato omicidio.

FINISCE SOPRA LA FERROVIA CON UN AUTOARTICOLATO, ESTRATTO VIVO DOPO DIVERSE ORE