Gli uomini del Commissariato di P.S. e della Compagnia Carabinieri di Foligno hanno dato esecuzione ad un’ordinanza – emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Spoleto – applicativa di misure cautelari nei confronti di cinque cittadini italiani di origine rom, tutti maggiorenni e gravitanti nell’area di Sant’Eraclio. Le indagini a loro carico sono state svolte sinergicamente, a decorrere dal giugno 2020, dai poliziotti del Commissariato e dai militari della Compagnia Carabinieri ed hanno fatto emergere una costante pressione estorsiva, da parte degli indagati, nei confronti di artigiani, contadini o semplici residenti della zona, nonché la realizzazione di alcuni episodi di rapina ai danni, per lo più, di commercianti folignati. All’esito dell’attività investigativa, costantemente coordinata dalla Procura della Repubblica di Spoleto, il G.I.P. ha dunque disposto l’applicazione di misure cautelari nei confronti di tutti e cinque i soggetti indagati.

TERNI: UN UOMO DI 51 ANNI TROVATO MORTO A PONTE CARRARA