Viveva con la moglie in una villetta bifamiliare presa in affitto in una zona di campagna, isolata, nel comune di Valfabbrica il 59enne di origine indiana morto in seguito all’esplosione che ha interessato l’edificio. Probabilmente a causa di una fuga di gpl è l’ipotesi dei vigili del fuoco che sono comunque ancora al lavoro per stabilire da dove e per quale motivo si sia originata la perdita di gas. Che potrebbe comunque essere avvenuta in cucina.

Lo scoppio ha interessato intorno a mezzanotte proprio i locali dove viveva la coppia, al primo piano dello stabile, provocando anche il crollo del solaio. La donna, una italiana di 70 anni, è rimasta ferita. Soccorsa dal personale del 118 è stata ricoverata in codice rosso all’ospedale di Perugia avendo riportato diversi traumi. La sua vita non sarebbe comunque in pericolo.

Un’altra coppia viveva al piano terra della villetta. Entrambi stranieri sono rimasti feriti in maniera non grave e ricoverati in ospedale.

Il 59enne morto è stato trovato tra le macerie dai vigili del fuoco. Per lui i soccorsi sono stati vani.

In località Montemezzo di Valfabbrica sono subito intervenute le squadre dei vigili del fuoco di Gaifana, Assisi, Foligno e Perugia, anche con una autoscala.