Fuga senza lieto fine per due giovani ternani che hanno tentato di sottrarsi all’ALT intimato dal personale della Polizia Stradale di TERNI, durante i servizi di controllo della “movida”.

Proprio durante questi servizi gli agenti sono stati protagonisti, in due distinte occasioni di inseguimenti per le vie cittadine.

Nel primo caso gli agenti notavano un giovane a bordo di un motoveicolo la cui targa risultava appartenere ad un ciclomotore, il conducente del veicolo anziché ottemperare all’ordine di fermarsi, tentava la fuga, fin quando a causa della velocità, perdeva il controllo del mezzo cadendo rovinosamente a terra proseguendo, invano, la fuga a piedi tra rovi e vegetazione

Nel secondo caso sempre un giovane a bordo di un motociclo, all’ALT della Polizia accelerava improvvisamente la sua marcia tentando di far perdere le sue tracce alla pattuglia, ma gli agenti rintracciavano tempestivamente il mezzo parcheggiato in una via cittadina e di lì a poco il giovane centauro si consegnava spontaneamente agli Agenti

In entrambi gli eventi venivano contestate numerose violazioni al codice della strada, nel primo caso si procedeva anche al fermo e al sequestro del mezzo.