Oltre 350 giovani piloti, con più di mille persone al seguito: sono i numeri della quarta prova del campionato nazionale di enduro Under 23/Senior il cui programma dal 2 al 4 luglio è stato presentato a palazzo Donini.

L’appuntamento nazionale, realizzato anche grazie alla Federazione motociclistica nazionale, si terrà il 4 luglio all’Autodromo dell’Umbria e attraverserà nelle sue competizioni – tre percorsi con differenti difficoltà – i comuni di Magione, Corciano, Passignano e Perugia.

“Nel 2020, proprio in questo periodo – ha detto l’assessore regionale allo sport Paola Agabiti, secondo quanto riferisce una nota della Regione – i campionati assoluti italiani di tennis tenutisi a Todi e il torneo internazionale di tennis di Perugia segnarono in Umbria la ripartenza dello sport. Sono lieta che quest’anno sia la quarta prova del campionato nazionale Under 23/Senior di Enduro a tracciare simbolicamente la rinascita dopo la pandemia. Ho sempre sostenuto – ha affermato l’assessore – che gli eventi sportivi costituiscono una vetrina fondamentale per promuovere, valorizzare e far conoscere le peculiarità, le bellezze e le eccellenze della nostra regione, e sono inoltre un aiuto importante per tutto il mondo del turismo umbro”.

Agabiti – prosegue la nota – ha poi evidenziato l’importanza della collaborazione territoriale tra i Comuni per la realizzazione della manifestazione e a tal fine ha ricordato che “come Regione abbiamo in questi mesi messo in campo tutta una serie di avvisi e progetti proprio per favorire e sostenere i comuni in rete”.

Il direttore organizzativo della manifestazione Stefano Mori ha detto che per “la quarta tappa è stato preparato un percorso di 50 km fuoristrada, partendo dall’autodromo di Magione fino Corciano e Passignano. Un percorso molto bello che si snoda fra gli straordinari paesaggi dell’Umbria”.