In occasione della Giornata mondiale del Rifugiato del 20 giugno, istituita nel 2000 come occasione per ricordare la condizione di milioni di persone in tutti i continenti costrette a fuggire dai loro Paesi e dalle loro case a causa di persecuzioni, torture, violazioni di diritti umani, conflitti; il Comune di Narni organizza, insieme ad ARCI Terni, Associazione San Martino e ASP Beata Lucia, un incontro presso la Sala Digipass del Comune di Narni per Mercoledì 30 giugno 2021 alle ore 17:30.

Un’occasione per far conoscere le storie di chi emigra dal proprio paese e condividere il lavoro d’integrazione fatto sul territorio

Questo il programma:

interventi di: SILVIA TIBERTI Assessore ai Servizi Sociali, Sanità e Politiche di Genere del Comune di Narni e LORELLA SEPI Dirigente responsabile della Zona sociale 11

Interventi a cura degli enti gestori dei Progetti SAI categorie Ordinari, Minori Stranieri Non Accompagnati e Disagio Mentale.

I PROGETTI SI RACCONTANO:

• PROGETTO SAI DISAGIO MENTALE, presentazione del video sul laboratorio

“Horti-Culture: Progetto di integrazione sociale e culturale attraverso l’orticulutra”.

• PROGETTO SAI ORDINARI, la collaborazione e la vita sociale ai tempi del covid: esperienze dei beneficiari

• PROGETTO SAI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI, presentazione del video sul laboratorio “il potere di un pallone – lo sport come collante socaile, come veicolo di unione e coesione” e presentazione del materiale prodotto durante il periodo di pandemia.

Presentazione pubblicazioni “Lo sguardo dell’Arci di Terni sui progetti di accoglienza” e raccolta di storie di vita. Interviene LUCIA PORTIS, esperta in metodologie autobiografiche e ricerca narrativa, Libera università dell’Autobiografia di Anghiari.

L’incontro sarà anche trasmesso in diretta streaming sulla Pagina FACEBOOK del Comune di Narni (www.facebook.com/comunenarni)