Via libera del Comitato tecnico scientifico della Regione Umbria alla somministrazione a 21 e 28 giorni della seconda dose dei vaccini contro il Covid di Pfizer e Moderna e AstraZeneca a partire dalla nona settimana per contenere la variante delta del virus. Lo ha reso noto la Regione.

Le forniture – viene spiegato in una nota della stessa Regione – copriranno solo le seconde dosi e “non potendo più dare appuntamenti per le prime somministrazioni fino a nuove comunicazioni sulle forniture”, è stato deciso di utilizzare tutto il vaccino Pfizer e Moderna che sarà inviato settimana per settimana, per coprire le seconde dosi già programmate anticipandole dove possibile per completare l’immunizzazione della popolazione in base alle priorità.

Inoltre, avendo ricevuto già tutti i vaccini AstraZeneca previsti per la fornitura di luglio, è stato deciso di anticipate alla nona settimana la seconda dose programmata inizialmente all’undicesima.