I Carabinieri del N.A.S. di Viterbo, competenti anche sulla provincia di Rieti, nell’ambito dell’operazione “OPSON X”, hanno segnalato alle competenti Autorità Sanitarie (Servizi Veterinari) ed Amministrative (ASL e Comune) quattro persone, titolari di tre aziende agricole site in questa provincia.

Nello specifico, i militari del NAS hanno accertato mancanze nella identificazione dei capi di bestiame allevato, omissione di notifica dell’avvio dell’attività nonché discrasie nell’aggiornare i relativi registri di carico e scarico ed in un caso la mancanza assoluta di tali registri.

Nella circostanza, il Servizio Veterinario dell’ASL di Rieti, ha disposto il blocco sanitario delle movimentazioni in Banca Dati Nazionale di 27 bovini, 34 equini e 200 tra ovini e caprini per un valore complessivo di oltre 100.000 euro.

Tali riscontri, si inquadrano nella più vasta campagna di verifica, controllo e salvaguardia della salute pubblica, cui i Carabinieri del NAS, reparto speciale fiore all’occhiello dell’Arma, sono ormai da decenni preposti.