Ha rischiato di morire soffocato da un boccone di cibo mentre cenava in casa, dove vive da solo, un uomo di Santa Maria degli Angeli che è sceso in strada per chiedere aiuto ed è stato salvato da una pattuglia di carabinieri che passava proprio in quel momento.

I militari dell’aliquota radiomobile della compagnia di Assisi, durante un servizio di controllo del territorio hanno notato l’uomo in mezzo alla strada che, sbracciandosi, tentava di attirare l’attenzione delle persone e delle autovetture in transito.

Dopo essersi avvicinati i carabinieri hanno capito che l’uomo, un settantenne, rischiava di soffocare ed hanno subito iniziato la manovra di “Heimlich”, tenendosi in contatto telefonico con il personale medico del 118. Proprio il militare al telefono, dopo diversi minuti, è riuscito, colpendo con il palmo delle mani con energia in mezzo alle scapole dell’anziano, a far fuoriuscire il cibo che ostruiva le vie aeree. All’arrivo, poco dopo, dei sanitari del 118 dell’ospedale di Assisi, l’anziano si era completamente ripreso, anche se era ancora in forte stato di agitazione. L’uomo è stato quindi riaccompagnato dai militari nella sua vicina abitazione.