Sono stati circa 33 mila i controlli svolti nel 2020 dalla guardia di finanza dell’Umbria per assicurare il rispetto delle misure di contenimento della pandemia: oltre 450 le persone sanzionate amministrativamente, 108 quelle denunciate all’Autorità giudiziaria. Sottoposti a sequestro oltre 1,7 milioni di mascherine e dispositivi di protezione individuale e medici.

Sono alcuni dei dati forniti dalle Fiamme Gialle dell’Umbria in occasione delle celebrazioni per il 247/o anniversario della fondazione del corpo. La cerimonia, presieduta dal Comandante Regionale Umbria della Guardia di Finanza Gen. Benedetto Lipari, si è svolta presso la Caserma “Cap. Domenico Furbini”, a Perugia, nel rispetto delle limitazioni imposte dalla situazione epidemiologica ancora in atto.

Secondo quanto riferito “la crisi sanitaria connessa al Covid-19 ha visto la guardia di finanza fortemente impegnata”, anche nelle attività a tutela dei consumatori, principalmente volte a contrastare i reati legati all’illecita commercializzazione di beni utili a fronteggiare l’emergenza epidemiologica.