Un ventenne italiano di origini marocchine, incensurato, residente a Marsciano, è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione e del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Todi, per tentato omicidio e porto abusivo di coltello: è ritenuto il presunto responsabile del ferimento di un giovane di 26 anni di nazionalità romena, con una coltellata alle spalle.

I fatti risalgono alla sera del 19 giugno scorso dopo un diverbio nato – riferiscono i militari – per futili motivi. Al ventenne è stato anche sequestrato il coltello. Il ferito, in ospedale con riserva di prognosi, non sarebbe in pericolo di vita.