Nuova operazione antidroga dei carabinieri di Perugia che hanno sequestrato circa due etti di eroina e arrestato un trentenne originario della Nigeria.

Nella nottata, i militari, durante un servizio scaturito da una serie di segnalazioni al 112, hanno bloccato lo straniero nella zona di Elce sequestrandogli circa 120 grammi di droga, suddivisa in dosi.

La successiva perquisizione al suo domicilio – riferisce l’Arma – ha consentito di recuperare, nascosti in camera da letto, altri 80 grammi sempre di eroina. Sequestrati anche un bilancino di precisione, un frullatore, materiale ritenuto utile al confezionamento e 500 euro in contanti.

Successivamente è stato denunciato a piede libero, sempre per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, in concorso, un 40enne tunisino, domiciliato a Perugia, e la convivente di 29 anni, nata in Romania, domiciliata a Perugia.

In particolare, l’uomo, controllato in via Settevalli, è stato trovato in possesso di quattro involucri contenenti, complessivamente, circa tre grammi di eroina. La successiva perquisizione eseguita nell’appartamento a lui in uso al predetto e alla convivente, in zona Settevalli, i carabinieri hanno sequestrato un involucro con circa cinque grammi di eroina, una bustina contenente circa un grammo di hascisc, un bilancia elettronica, materiale per il taglio e il confezionamento della droga, 956.40 euro, ritenuti provento dell’attività illecita, e tre telefoni cellulari.