Al via oggi all’Acciai speciali Terni le vaccinazioni del personale nell’hub straordinario allestito nei locali della mensa. Si tratta della prima azienda in Umbria ad aver attivato internamente la campagna vaccinale, dopo avere ottenuto le autorizzazioni necessarie da parte dell’Usl Umbria 2, sulla base dei protocolli predisposti dalla Regione. Duecento le vaccinazioni previste ogni giorno con Pfizer.

“Contiamo di concludere la somministrazione delle prime dosi entro il 29 giugno e quella delle seconde entro la prima settimana di agosto, così da permettere a tutti i dipendenti che hanno aderito di trascorrere un ferragosto in tranquillità” spiega all’ANSA il responsabile Welfare di Ast, Giovanni Scordo.

Alla campagna hanno dato adesione inizialmente circa 2.700 lavoratori, 1.700 diretti e un migliaio delle ditte esterne. Nel frattempo sono stati circa 800 quelli vaccinati negli hub ordinari.

“Il percorso per arrivare all’obiettivo di oggi è iniziato a marzo ed è stato lungo e impegnativo – prosegue Scordo – ma siamo orgogliosi che Ast sia il primo hub vaccinale straordinario in Umbria e tra i primi in Italia. Ciò dimostra che Ast crede nella responsabilità sociale d’impresa, i vaccini sono l’unico strumento che al momento abbiamo per tutelare la salute dei nostri lavoratori e delle ditte terze”.

Il locale individuato per le vaccinazioni è di circa 500 metri quadri e, tra le varie cose, è stato allestito, oltre che con le postazioni di accoglienza e vaccinali, anche con un’area di pronto soccorso. Le vaccinazioni vengono svolte dal personale di un laboratorio privato selezionato dall’azienda.