Sospese “precuzionalmente” per “la giornata odierna” in Umbria le somministrazioni di seconde dosi di vaccino AstraZeneca a tutti i soggetti di età inferiore a 60 anni.

La decisione è stata annunciata dal commissario per l’emergenza Covid in Umbria, Massimo D’Angelo, in attesa del pronunciamento del Comitato tecnico scientifico (Cts) anche sul possibile cambio di farmaco per i richiami.

La Regione ha spiegato che “a seguito della decisione formale del Cts verranno rese note le indicazioni su come concludere il ciclo vaccinale dei cittadini sotto i 60 anni già vaccinati con prima dose AstraZeneca”.