L’Umbria si accinge ad avviare la vaccinazione a tappeto contro il Covid nelle aree colpite dal terremoto del 2016. Una campagna “di massa” che inizierà martedì 8 giugno. Saranno interessate tutte le fasce d’età a partire dai più fragili e dalle categorie protette.

“Verranno inoculati vaccini fin quando possibile del tipo monodose – ha sottolineato il sindaco di Norcia Nicola Alemanno – e invitiamo tutti ad aderire in massa ricordando che, è certo, una volta vaccinati, se si dovesse contrarre il virus, si eviterebbe il ricorso alle strutture sanitarie. Ed è importante che si sentano sicuri anche turisti, visitatori e chi sceglierà di passare le prossime vacanze estive nei nostri splendidi territori, di nuovo pronti ad accogliere”.

Sono intanto in consegna in Umbria da parte di Sda, corriere di Poste italiane, 2.750 dosi del vaccino Johnson e di 10.000 di Astrazeneca. Nella giornata di venerdì, alcuni mezzi speciali attrezzati, in collaborazione con l’Esercito, prenderanno in carico le scatole contenenti le fiale e raggiungeranno la sede di ricezione e conservazione presso l’Azienda ospedaliera di Perugia.