Sciopero di 8 ore con presidio domani, martedì 1 giugno, a Terni, davanti alla sede della Savit (Via Bruno Capponi, 102) dalle ore 9.00 per rompere quello che i sindacati definiscono il “silenzio assordante” intorno ai licenziamenti annunciati nell’azienda metalmeccanica, controllata da Busitalia e a totale capitale pubblico, che si occupa di manutenzioni, rifornimenti e pulizie dei mezzi del tpl.

La manifestazione è promossa da Fiom Cgil e Ugl metalmeccanici.